Walter Ricciardi: “Diminuire la diffusione del Covid con un lockdown”

Walter Ricciardi Covid
Condividi:

L’intervento di Walter Ricciardi a “Che tempo che fa” sulla situazione attuale della pandemia del Covid e la replica di Matteo Salvini

Walter Ricciardi, consulente scientifico del ministro della Salute Speranza, è intervenuto come ospite a “Che tempo che fa”, condotto da Fabio Fazio: “Ho fatto presente al ministro Speranza – ha detto Ricciardiche per me è necessario attuare un cambio di rotta verso una strategia no-Covid basata su tre pilastri. Il primo è diminuire la diffusione del virus attraverso un lockdown, limitato nel tempo ma intensivo. Poi dobbiamo testare e tracciare, per non far sfuggire più il virus. La terza fase sarà la vaccinazione di massa, dato che ad aprile avremo i vaccini”. La linea che segue Ricciardi è quindi quella della chiusura totale temporanea, che possa garantire la corretta attuazione del piano vaccinale. Tuttavia, questa proposta, non si presenta come innovativa e soprattutto non è motivata dallo stesso Ricciardi che non tiene neanche conto delle diverse realtà regionali. Su questo fronte lo attacca sui social anche l’ex ministro Matteo Salvini accusandolo di non essersi confrontato con il ministro Speranza, prima di fare tali dichiarazioni e di “seminare paure e insicurezze”.

LEGGI ANCHE -> Bonus Irpef 2021, chi ne ha diritto e come averlo

La variante inglese del Covid e l’inchiesta di “Report”: le considerazioni di Ricciardi e il suo ruolo nell’OMS

Ricciardi Covid
Mascherina (pixabay)

A spingere Walter Ricciardi verso queste dichiarazioni è la valutazione riguardo la variante inglese del virus che si trasmette più velocemente e sembra essere lievemente più letale. Ma non è la prima volta che Ricciardi parla di misure più ferree. Si era infatti già espresso contro la riapertura delle scuole considerate veicolo del virus e sfavorevole all’apertura delle stazioni sciistiche.

Il professore, nominato commissario dell’istituto superiore di sanità nel 2014 dal governo Renzi, ha avuto più volte incarichi di rilievo. Nel 2017, su proposta del governo Gentiloni, fu designato a rappresentare l’Italia nell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) per il successivo triennio 2017-2020. Tuttavia a dicembre la trasmissione “Report” ha portato alla luce che i piani di prevenzione regionali per eventuali epidemie non erano stati aggiornati dal 2006, fatto che Ricciardi non ha mai rivelato. Il governo di conseguenza, si è trovato del tutto impreparato e ha affrontato la situazione Covid senza le armi dovute per combatterlo inventando, ora per ora, la relativa strategia. Incredibilmente lo stesso Ricciardi davanti alle telecamere di Fazio ha dichiarato che “la politica è restia a dire la verità”: è lecito chiedersi in merito al mancato aggiornamento del piano pandemico (di cui c’è un’inchiesta giudiziaria in corso) quale sia la verità di Walter Ricciardi.

LEGGI ANCHE -> Nuovo Dpcm di Mario Draghi: tutti i possibili scenari

Seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagramTwitter

Articolo a cura di Gea Scolavino Vella

Condividi:
Scroll Up