Violenza domestica a Napoli, picchia la moglie incinta: arrestato

Violenza Napoli
Condividi:

I carabinieri di Napoli hanno arrestato un pluripregiudicato per violenza domestica. L’uomo avrebbe picchiato per anni la moglie anche quando era incinta 

I carabinieri di Napoli hanno fatto scattare le manette ai polsi di G.C., classe ’78, con l’accusa di maltrattamenti ai danni della moglie. L’ordinanza di custodia cautelare emessa dal GIP del Tribunale di Napoli è arrivata dopo la denuncia presentata dalla donna lo scorso 14 febbraio. I quella data infatti il pluripregiudicato ha aggredito la moglie davanti agli occhi di due dei tre figli provocandole lesioni giudicate guaribili in 15 giorni.

A scatenare la furia dell’uomo, che si è accanito sulla moglie con calci e pugni, sarebbe stata l’assenza di pulizia all’interno della loro casa nel quartiere Barra. Da lì quindi sono iniziate le indagini condotte dagli uomini della locale stazione che hanno disegnato una realtà, se possibile ancora più drammatica, confermata sia dai familiari che dai figli della coppia. I carabinieri hanno infatti appurato che le violenze andavano avanti, anche 3 o 4 volte al giorno, fin dal 1999 senza mai interrompersi nemmeno nei mesi in cui la donna era incinta.

LEGGI ANCHE -> Rompe la mascella al coetaneo per 20 euro: arrestato

Donne sempre più vittime di violenza a Napoli

violenza donne
Violenza sulle donne (foto di enriquelopezgarre da Pixabay)

Sembra sempre più difficile da arginare la situazione drammatica di cui sono vittime le donne nell’area metropolitana di Napoli. I carabinieri di Giugliano hanno arrestato un 44enne per atti persecutori e immediatamente condotto al carcere di Poggioreale. La denuncia è arrivata da una sua vicina di casa spinta dalla condotta vessatoria dell’uomo durata per anni e peggiorata dopo la morte del marito.

La donna è stata per lungo tempo vittima di vere e proprie persecuzioni che l’hanno costretta a vivere in casa sua con terrore, motivo per cui ha dovuto installare un sistema di video sorveglianza. Nelle immagini registrate il 44enne in diverse occasioni avrebbe addirittura gettato urina sulla sua biancheria. Come se ciò non bastasse l’uomo si è anche presentato nel cortile condominiale in slip mostrandosi alla vittima mentre si masturbava.

LEGGI ANCHE -> Napoli, arrestato 47enne per aver dato fuoco a suo padre

Seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagram e Twitter

Condividi:
Scroll Up