INPS, pagamento pensioni di marzo in anticipo: ecco la data

Pensioni Inps Marzo 2021
Condividi:

Causa Covid le pensioni INPS di marzo verranno anticipate a fine febbraio, lo stesso avverrà ad aprile e maggio. A stabilirlo è stata la Protezione Civile

È arrivato puntuale l’annuncio della Protezione Civile, ed è una lieta novella per tutti i fruitori dell’assegno INPS. Il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, ha firmato lo scorso 12 febbraio una nuova ordinanza, la numero 740, concernente nuove misure di contenimento di fronte alla pandemia.

È un provvedimento del quale vanno a beneficiare non solo i consumatori, ma anche gli enti erogatori dei servizi pensionistici, in particolare le Poste Italiane, che possono organizzarsi per tempo onde agevolare la riscossione dei contributi ed evitare assembramenti negli uffici postali. Una decisione che si colloca nel solco di quanto precedentemente fatto da un anno a questa parte, e che riguarda esclusivamente coloro i quali riscuotono il trattamento pensionistico presso gli uffici postali.

L’ordinanza infatti dispone il pagamento in contanti dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento viene anticipato al 23 febbraio: e il dispositivo specifica che un trattamento simile sarà riservato anche per i mesi di Aprile Maggio. 

LEGGI ANCHE -> Mario Draghi al Senato: L’Italia non si riprenderà presto dalla crisi economica

Il calendario del pagamento pensioni di marzo dell’INPS

Pensioni Inps Marzo 2021
Soldi (pixabay)

In attesa delle date ufficiali rispetto al proprio cognome, un calendario ipotetico che potrebbe essere utilizzato dalla principale azienda postale italiana potrebbe essere questo:

  • A e B: 22 febbraio
  • C e D: 23 febbraio
  • da E a K: 24 febbraio
  • da L a O: 25 febbraio
  • P, Q e R: 26 febbraio
  • da S a Z: 27 febbraio.

L’anticipo delle pensioni INPS di marzo riguarderà anche i titolari di

  • Libretti di Risparmio
  • Conto BancoPosta   

chi invece possiede:

  • Carta Postamat
  • Carta Libretto
  • Postepay Evolution 

non avrà bisogno di fare la fila allo sportello, potendo prelevare la propria pensione tranquillamente allo sportello senza necessità di creare assembramenti. Per quanto riguarda invece gli over 75, si fa presente il fatto che essi possono usufruire del servizio a domicilio anche per il mese di marzo 2021. Basta chiedere di delegare il ritiro della propria pensione ai carabinieri, e questa gli sarà recapitata a casa GRATUITAMENTE. 
Questa opzione vale per quei cittadini che non hanno delegato altri soggetti alla riscossione e non vivono vicino ai propri familiari.

LEGGI ANCHE –> Bonus Irpef 2021, chi ne ha diritto e come averlo

Seguici anche sulle nostre pagine FacebookInstagramTwitter

Condividi:
Scroll Up