Fortnite, Il popolare fenomeno in voga sul web: Intervista allo streamer Xan

Lorenzo Sau Intervista Fortnite Streamer
Condividi:

Fortnite è sicuramente uno dei giochi più famosi attualmente presenti nel settore. Ma si può guardagnare Streammando? Abbiamo intervistato uno streamer, Lorenzo Sau in arte Xan 

Si tratta di un gioco batte Royale uscito nel 2017 sviluppato da Epic Games. Il videogioco presenta tre modalità: Salva il mondo, Modalità Creativa e Battaglia reale. Quest’ultimo non è solo uno dei games più diffusi e conosciuti al mondo, ma è anche protagonista di diversi canali web. Parliamo delle piattaforme principali di videocontenuti come YouTube e Twitch dove ancora oggi continua ad avere un successo mondiale. Ma la vera domanda è: perché?

A parlarcene sarà Lorenzo Sau. 22 anni, in arte Xan che da poco ha intrapreso la strada dello streaming. Con il suo canale Twitch, denominato “xantherenegade, mostra tutti i giorni in live, il suo modo di giocare, intrattenendo I suoi spettatori.

Xan, da quanto tempo giochi a Fortnite ?

Gioco ormai da ben 3 anni e mezzo, e devo dire che lo faccio sempre con grande passione. Credo sia uno di quei Games che non ti stanca mai”.

Come è nata la tua passione per Fortnite ?

“Tutto è nato proprio da un video che vidi su YouTube. Il video, realizzato appunto da un ragazzo che giocava in live, mi incuriosì parecchio. Decisi di provare, e man mano volevo sempre imparare nuove tecniche per cercare di fare la mia prima Vittoria Reale”!

Cosa ti appassiona di questo gioco?

“Quello che mi appassiona di più è trovarmi sempre in situazioni diverse, niente è dato per scontato. Grazie a Fortnite ho avuto la possibilità di conoscere tante persone fantastiche che oggi ho anche il piacere di chiamare amici. Tanti ragazzi, che se non fosse stato per Fortnite non avrei mai conosciuto”!

LEGGI ANCHE -> Trentasettenne giapponese si fa pagare per non lavorare

Gli Streamer guadagnano giocando a Fortnite?

Fortnite
fortnite (pixabay)

Lorenzo, ti andrebbe di dirci cosa ti ha spinto a “streammare” ?

“La risposta è semplice… Vorrei che la mia esperienza possa essere condivida da altri ragazzi. Mi piacerebbe se qualche ragazzo o adolescente potesse sperimentare, grazie a me, questo meraviglioso universo. Vorrei trasmettere la mia passione per Fortnite e per i videogiochi alle nuove generazioni e anche, perché no ai miei coetanei, per strappare loro un sorriso. Credo che questo gioco ti dia l’opportunità di creare nuovi legami e sarei lieto se anche i più giovani potessero sentirsi a loro agio con me, e fargli un po’ da guida”.

Credi che Fortnite possa essere un’effettiva possibilità di guadagno?

“Non saprei, dipende da tanti fattori. Ci sono dei tornei che ti permettono di vincere dei premi in denaro. Sicuramente delle belle soddisfazioni. Streammando si riesce, in alcuni casi, a guadagnare. Anche se personalmente credo il piacere di giocare debba essere lo scopo principale per chi gioca”.

Che consiglio ti senti di dare ai neo-giocatori?

“Consiglio a tutti di fare ciò che desiderate, senza farsi ostacolare, o lasciarsi condizionare dal giudizio dagli altri. Se volete streammare fatelo! Se volete giocare a Fortnite fatelo! Non abbiate paura di sbagliare o di sembrare poco abili agli occhi degli altri, perché la cosa fondamentale è divertirsi, e mettercela tutta, e perché no, magari strappare qualche sorriso”.

LEGGI ANCHE -> Napoli, al via la rimozione dei murales della criminalità organizzata

Seguici anche sulle nostre pagine:  FacebookInstagramTwitter

Condividi:
Scroll Up