Bonus sociale: come avere lo sconto sulle bollette

Bonus sociale 2021
Condividi:

Bonus sociale 2021: lo sconto in bolletta sarà automatico. Ecco a chi spetta e quanto

Il bonus Sociale anche detto bonus luce e gas è un’agevolazione destinata alle famiglie a basso reddito che permette di ricevere uno sconto sulle utenze domestiche di energia elettrica, gas e acqua.

Prima di gennaio 2021 per poter usufruire del bonus occorreva presentare un modulo di richiesta presso i centri di assistenza fiscale (CAF) o ai servizi sociali del proprio comune di residenza.  La novità è che da quest’anno lo sconto invece sarà automaticamente calcolato in bolletta e decurtato dall’importo totale della fattura mensilmente. A causa di alcuni problemi con il garante per la privacy che riguardavano il trattamento dei dati personali degli utenti, il provvedimento è in ritardo, ma sarà effettivo nelle fatture a partire da luglio.  Le famiglie interessate saranno più di 2,5 milioni.

LEGGI ANCHE -> Tra conferme e novità, ecco il Bonus ristrutturazioni 2021

Quali sono i requisiti per il bonus sociale

Bonus sociale, sconto bollette
Bonus sociale, sconto bollette (foto Unsplash)

Per ottenere lo sconto sulle fatture in automatico, occorrerà semplicemente presentare l’ISEE aggiornato all’Inps.  Con il certificato di reddito ordinario o corrente verrà calcolato il bonus anche in base al numero dei componenti della famiglia che intende usufruirne. Spetta anche a chi percepisce il reddito di cittadinanza e a quei soggetti che hanno problemi gravi di salute che impongono l’utilizzo di apparecchiature elettriche dette “salvavita”.

In particolare il reddito deve essere inferiore agli 8.365 euro, mentre è aumentato per le famiglie che hanno più di 4 figli fino ad arrivare ad un massimo di 20.000 euro. L’invio di tutti i nominativi che hanno diritto a ricevere il bonus sociale verranno comunicati direttamente dall’INPS ai gestori dei servizi.

La fornitura per la quale si richiede lo sconto deve essere intestata ad uno dei componenti della famiglia indicati all’interno dell‘ISEE, ma può essere ottenuto anche per le forniture condominiali centralizzate a titolo di rimborso.
Ogni bonus durerà 12 mesi e comunque avrà scadenza ogni anno in coincidenza del rinnovo ISEE per la verifica che i requisiti siano ancora invariati.

Bonus sociale luce e gas: quanto spetta

Per quanto riguarda gli importi, il bonus energia elettrica è legato al numero di componenti della famiglia e così suddiviso:
128 euro di sconto per famiglie di 1 – 2 persone
151 euro per quelle composte da 3 – 4
177 euro per quelle più numerose (4 ed oltre)
Invece il bonus gas è calcolato in base alla zona di residenza come riportato anche dalle tabelle ufficiali dell’ARERA. Lo sconto va da un minimo di 32 euro per le zone climatiche di fascia A/B e famiglie non numerose fino ad un massimo di 264 euro per chi abita nelle zone più fredde ed ha un nucleo familiare numeroso.

Infine lo sconto in fattura per la fornitura idrica prevede sconti e riduzioni differenti che sono in genere regolamentate dagli acquedotti di zona. Per controllare quanto spetta si consiglia di consultare il proprio fornitore o il comune di residenza.

LEGGI ANCHE -> Nuovo decreto rottamazione cartelle: addio multe e bollo auto!

Seguici anche sulle nostre pagine:  FacebookInstagramTwitter

Condividi:
Scroll Up